Cani e spiagge, a qualche buontempone serve studiare!

0
18

Il “bene comune” della città si fa seguendo le regole e le norme vigenti ed è quello a cui si sono rifatti gli uffici nell’individuare il sito per la balneazione dei cani, tenendo soprattutto conto del Piano Comunale delle Coste.
A questo punto invitiamo i buontemponi di queste ore, esattamente come abbiamo fatto noi e come facciamo sempre prima di prendere posizione, ad andare a consultarlo prima di dare notizie inesatte o peggio fuorvianti perché è doveroso entrare a conoscenza di un aspetto che evidentemente ignorano e cioè che proprio il P.C.C. con il termine “spiaggia” si riferisce anche alla parte rocciosa della costa.
Persino stavolta, su un argomento leggero e ampiamente condiviso dalla città, è in atto un certosino lavoro di disinformazione da parte dei soliti mistificatori in merito alla fruizione del sito di Torre Inserraglio.

Atteso che nel totale delle marine neretine esistono solo esigue spiagge sabbiose, tra l’altro ampiamente note a tutti, e trattandosi di costa rocciosa quella destinata ai cani, in questo caso si sta parlando di circa un ettaro di area la quale presenta diversi punti percorribili. Al netto delle inutili polemiche questa amministrazione, siamo certi, si impegnerà a migliorare i sentieri una volta acquisiti i necessari pareri, oltre a dotarla dei servizi minimi come ad esempio la cartellonista e i cestini per la raccolta delle deiezioni.

L’importante, in questa prima fase, era individuare un sito idoneo e normativamente previsto che evitasse conflitti tra chi ama i cani e chi invece preferisce fare il bagno al mare senza essere disturbato dalla presenza di animali da affezione.
Anche sull’aspetto del divieto di balneazione ci sarebbe da dire e consigliamo loro di affidarsi alla consulenza di un tecnico migliore per la sovrapposizione delle mappe in quanto l’area scelta è ben distante da quella prevista dal divieto di balneazione dovuta allo scarico.
Noi siamo convinti che i nostri amici a quattro zampe, quando inizieranno a fruire delle coste ci scodinzoleranno felici. Ma ci auguriamo che l’amministrazione adesso individui anche una spiaggia per i somari!

Luigi Maritati
Segretario Cittadino Andare Oltre

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + diciotto =