CON IL SAPERE LIBERIAMO LA CITTÀ

0
82

Tra i tanti successi dell’Amministrazione Mellone, merita particolare attenzione il progetto di far rinascere la Biblioteca “Vergari”. Un successo che rafforza la posizione di leadership di una città che, con questa amministrazione, si è classificata prima nel Sud Italia anche su un altro progetto: “I guardiani del tempo”, nell’ambito della strategia “Città che Legge”.

 

Non solo un restauro di un edificio ma l’applicazione di una nuova filosofia che rende la Biblioteca Vergari e le strutture collegate pienamente fruibili e cuore pulsante ed operativo della nostra città.
Il Movimento Andare Oltre ribadisce la valutazione positiva sull’operato di un sindaco, Pippi Mellone e alla sua maggioranza, che non solo riesce a intercettare finanziamenti ma lo fa nell’ambito di una strategia complessiva, che porterà il finanziamento di quasi un milione di euro per la realizzazione della Smart in Community Library.
È una delle più grandi opportunità che l’Amministrazione ha conquistato per Nardò, creando un meraviglioso connubio tra ciò che rimarca la storia culturale neretina, attraverso letture promosse e supportate dal Museo della Preistoria e il Centro Servizi Culturali e Bibliotecari, e tutto ciò che è al passo coi nuovi tempi, per facilitare l’accesso alla cultura dei giovani nativi digitali.
Ci saranno letture animate, laboratori di graphic novel, letture in piazza e corsi di alfabetizzazione informatica.
L’aspetto più affascinante di questo progetto è la rivalutazione del giardino della Biblioteca Vergari, che diventerà il luogo di incontro tra le diverse generazioni, che intrecceranno le proprie esperienze in un giardino storico, che diventa il luogo ideale nel quale riscoprire le storie del mondo e dell’essere umano, con le sue opere, e comprendere come attraverso la lettura e la cultura, la nostra Città potrà coltivare gioia ed imparare a credere fermamente in quel che potremo diventare, anzi che vogliamo diventare: innanzi tutto liberi.

Alessandra De Trane
Dirigente Andare Oltre Nardò

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × quattro =