E LA STORIA COMINCIÒ…

0
33

Martedì 1 ottobre alle ore 10 il plesso di via Carrara dell’Istituto Comprensivo Stomeo Zimbalo di Lecce ospiterà “E la storia cominciò…”, seconda tappa del tour itinerante di presentazione di Storie cucite a mano, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Dopo la prima tappa di Moncalieri e l’appuntamento di Lecce, il tour si concluderà giovedì 3 ottobre alle 10:30 all’Istituto Comprensivo Giovanni Palombini di Roma alla presenza di Carlo Borgomeo, presidente dell’impresa sociale Con i Bambini.

Questo ciclo di incontri è pensato per illustrare a giornalisti, docenti, operatori del settore, educatori e genitori le attività del progetto triennale di prevenzione del disagio e di promozione del benessere per bambini e bambine tra i 5 e i 14 anni e per le loro famiglie. Grazie a Storie cucite a mano scuole, servizi, associazioni e cooperative del territorio sperimentano interventi innovativi come laboratori, workshop, spettacoli teatrali e molto altro.

Nel capoluogo salentino, l’associazione Fermenti Lattici guida un ricco partenariato che coinvolge Comune di Lecce, Casa Circondariale Borgo San Nicola, ABCittà, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata. Dopo le prime attività estive, nell’Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, con il nuovo anno scolastico, prende il via anche la sperimentazione delle equipe ad alta densità educativa che affiancano i docenti nel loro compito, con l’offerta di percorsi formativi per insegnanti ed educatori, un fitto cartellone di laboratori per bambini e interventi di progettazione partecipata, insieme alle famiglie, per il restyling degli spazi.

All’incontro interverranno il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e le assessore comunali Silvia Miglietta (Welfare, Accoglienza, Accessibilità, Politiche abitative, Pari opportunità, Diritti civili) e Fabiana Cicirillo (Cultura e Istruzione), la direttrice della Casa Circondariale “Borgo San Nicola” Rita Russo, la dirigente dell’Istituto Stomeo Zimbalo Biagina Vergari, la responsabile di Storie Cucite a Mano Fabiana Brega (Cooperativa Sociale Educazione Progetto), il Presidente di ABCittà Ulderico Maggi, Simone Zamatei (Associazione 21 luglio) e le coordinatrici territoriali Antonietta Rosato e Cecilia Maffei di Fermenti Lattici. Dopo l’incontro e una merenda, in scena lo spettacolo per famiglie di burattini tradizionali in baracca “Le avventure di Cappuccetto Rosso” della Compagnia Burambò di e con Daria Paoletta e Raffale Scarimboli.

Storie Cucite a Mano lavorerà per tre anni su attività trasversali, da ricondursi a quattro aree principali: Mondo scuola, per rimettere al centro la scuola e rinsaldare il suo legame con il territorio, attivando percorsi educativi di sostegno ai minori volti a combattere l’isolamento, completando l’offerta educativa; Minori al centro, per proporre maggiore protagonismo di minori e famiglie all’interno del sistema dei servizi socio-educativi, per generare inclusione e attivazione dei beneficiari, utilizzando tecniche individuali di engagement, volte a raggiungere le situazioni più fragili ed isolate; Tutta mia la città per abitare e animare i territori con occasioni e opportunità di condivisione, di protagonismo e di “cultura formato famiglia”, per accompagnare i singoli alla riscoperta dei propri talenti, lavorando alla creazione e rigenerazione dei legami di comunità; Governance, comunicazione, monitoraggio e valutazione, per rinforzare la rete e le relazioni tra i partner, per condividere esperienze e connettere sul piano nazionale i territori con sperimentazioni e azioni che consentano di raccogliere le esperienze e riconoscersi in un percorso di cambiamento condiviso, monitorando i risultati in itinere e valutando gli impatti dello stesso per produrre un modello trasferibile.

Il progetto coordinato dalla Cooperativa Sociale Educazione Progetto di Torino (capofila nazionale), da Associazione 21 luglio Onlus di Roma e Fermenti Lattici di Lecce, con il monitoraggio della Fondazione Emanuela Zancan e la comunicazione a cura della Cooperativa Coolclub, coinvolge numerosi partner nei vari territori. Oltre alle amministrazioni comunali di Moncalieri e Lecce e all’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, il progetto vede tra i partner Associazione Teatrulla, Coop. Soc. Pg. Frassati, Istituto Comprensivo Statale “Santa Maria” (Moncalieri), Associazione Garofali Nexus, Digiconsum, Istituto Comprensivo Giovanni Palombini, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, In.F.O.L Innovazione formazione orientamento e lavoro (Roma), Casa Circondariale di Lecce, AbCittà società cooperativa sociale onlus, Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata (Lecce)

Il progetto Storie Cucite a Mano è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Info su www.conibambini.org.

Ufficio Stampa
Società Cooperativa Coolclub

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette + quindici =