FIGLIE DI MEDEA: LA NUOVA PRODUZIONE INTERNAZIONALE DI ASTRAGALI TEATRO IN SCENA PER IL PROGETTO “TAOTOR: TEATRO, MITO E ARCHEOLOGIA”

0
59

Mercoledì 10 (ore 21) nell’Oasi WWF Le Cesine di Vernole e venerdì 12 e sabato 13 luglio (ore 21) sul palco della storica sede di via Candido a Lecce, la compagnia salentina Astragali Teatro presenterà, in anteprima per il progetto Taotor – Teatro, mito e archeologia, Figlie di Medea, nuova produzione internazionale, per la regia di Fabio Tolledi, con attori e attrici da Italia, Bulgaria, Romania, Turchia, Burkina Faso. Lo spettacolo intende interrogare la complessa figura di Medea e le sue numerose interpretazioni nei secoli. Il punto di partenza è costituito dalle interpretazioni elaborate da Christa Wolf e da Adriana Cavarero. Queste scritture dense e immaginifiche si nutrono di un intenso confronto con Hanna Arendt, per delineare una Medea altra, a più voci: Medea migrante, Medea rifugiata, Medea madre dolorosa. In scena Roberta Quarta, Simonetta Rotundo, Petur Gaydarov, Onur Uysal, Jean Hamado Tiemtoré, Georgiana Mazilescu, Matteo Mele, Samuele Zecca, Elisa Tarantino, Arianna Alfarano, Silvia Ciardo. Musiche di Mauro Tre. Consulenza musicale di Luca Tarantino. Oggetti di scena di Antonio De Luca. Domenica 14 (ore 19) il Parco Archeologico di Rudiae, alle porte di Lecce, spazio invece a Medea Project. Nel nuovo spettacolo, infatti, una parte rilevante è riservata al tessuto sonoro, alla molteplicità dei piani sonori, alla coralità e all’intreccio delle voci. Fabio Tolledi con Mauro Tre e Luca Tarantino presentano questo paesaggio sonoro che – partendo dalla scrittura di Figlie di Medea – interviene nello struggente e splendido spazio di un antico anfiteatro. Per tutte le repliche l’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria. Info 0832306194 – 3892105991.

Sino a settembre Taotor, articolato progetto triennale promosso da Astràgali Teatro, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia, in collaborazione con Ar.Va, Theutra e il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento e con i comuni di Lecce, Vernole, San Cesario di Lecce e Castro, proporrà spettacoli, residenze, performance, musica, danza, poesia. Taotor (Andirabas) fa riferimento all’unico Dio messapico che si conosce grazie alle iscrizioni trovate all’interno della Grotta della Poesia di Roca. Teatro, mito e archeologia è il filo conduttore degli spettacoli che saranno messi in scena tra il Parco Archeologico di Rudiae e Astragali Teatro a Lecce, la Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce (nell’ambito del progetto Alchimie), il Castello e il Centro storico di Castro e nella riserva naturale Oasi WWF delle Cesine di Vernole. Tra gli ospiti la compagnia indiana Milon Mela, la Fondazione Sipario Toscana, Diaghilev, Michele Santeramo, Marcello Sambati, Anna Cinzia Villani, Teatro dei Veleni, Therasia Movement Company e l’orchestra Oles Ensemble.

Astràgali Teatro nasce nel 1981 a Lecce per fare teatro, per formare attori, per dare vita ad uno spazio di circolazione dei discorsi e delle pratiche. Riconosciuta dal 1985 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia teatrale d’innovazione, dal 2012 è sede del Centro Italiano dell’International Theatre Institute dell’Unesco ed è membro della Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue between Cultures. Ha realizzato progetti artistici, spettacoli, attività in circa 30 paesi in tutto il mondo. Nel corso di questi anni numerosi spettacoli hanno trovato casa in molti siti in Italia e all’estero, anche patrimonio dell’umanità dell’Unesco come Palazzo Topkapi, uno dei monumenti più importanti di Istanbul che fa parte delle “Aree storiche d’Istanbul”, o nella Cittadella di Erbil, simbolo del Kurdistan iracheno.

Info 0832306194 – 3892105991
www.astragali.it – teatro@astragali.org

Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + otto =