*I versi di Riccardo* Non meriti una fine. (O la canzone di uno stupido.)

0
3

Diversincanti

L’ultima sensazione che speravo di trovare
Sei.
Nessuna emozione
T’è mai colata dagli occhi.

Non potrei leggerti
Neanche fossi Incisa nel basalto.
La bellezza greca e la via perduta

Di uno sguardo senza vita

E iridi serrati.

Vorrei capire
L’esistere di ogni gioia
Senza ritegno
Che ti si posa in mezzo ai denti
E spegne ogni luce vicina.

Divori tutto nella menzogna più senza colore.

La stella più luminosa
in un cielo buio e solo

Ti chiamerò.

Perché sei triste così in fondo
Che le labbra
Non sentono nessuna tremula ragione.
E ridi in modo ebete.
Se fossi io a sbagliare sarebbe così bello.

Ma sei effimera nel nero dei capelli
Sfumati e di settembre
E sembri i forasacchi
Conficcati nella carne.
A confronto del grande tempo
Che li porta a scomparire.

E ogni ferita risuona a viva Voce.
Ma mi hai sfondato i timpani
Davanti al mio passato
E al suo dolore.
Col volare noncurante
Dei tuoi passi sul mio cuore senza autunno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here