IL PROFESSOR ROBERT B. FLEISCHMAN DELL’UNIVERSITÀ DELL’ARIZONA VISITING PROFESSOR A UNISALENTO CON UNA BORSA FULBRIGHT

0
279

Con una borsa del programma Fulbright, per la quale ha indicato l’Università del Salento come destinazione preferenziale, sarà visiting professor per sei mesi presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione il professor Robert B. Fleischman, full professor di Ingegneria civile e meccanica presso l’Università dell’Arizona.

Le più recenti attività di ricerca del professore riguardano l’ingegneria antisismica, in particolare a proposito della risposta strutturale di costruzioni prefabbricate in zona sismica, delle analisi non lineari per lo studio del comportamento delle connessioni e del comportamento dei diaframmi di piano in edifici sotto azioni sismiche. In quest’ambito, collaborerà con il gruppo di Tecnica delle Costruzioni, coordinato dalla professoressa Maria Antonietta Aiello, e terrà un ciclo di lezioni nell’ambito di insegnamenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria civile, seminari su temi specialistici per dottorandi, neolaureati e studenti, ma anche corsi brevi articolati in più attività nei quali saranno invitati anche altri studiosi di fama internazionale.

«Siamo onorati di ospitare il professor Fleischman», dice la professoressa Aiello, «e di poter programmare con lui attività di ricerca che, in futuro, potranno portare giovani studiosi UniSalento a confrontarsi in un contesto internazionale. Siamo certi che il suo soggiorno apporterà un positivo contributo per la nostra Università, per la comunità di Ingegneria, e soprattutto per i nostri giovani studenti e ricercatori».

Robert B. Fleischman è professore presso il Dipartimento di Ingegneria e meccanica civile e architettonica dell’Università dell’Arizona (UA). Ha maturato esperienza nel settore industriale presso Turner Construction (New York, NY), Thornton-Tomasetti / C-B-M (Chicago, IL) e Rutherford & Chekene (San Francisco, CA) ed è membro di diverse commissioni nazionali.
La sua area di ricerca è la progettazione antisismica di strutture prefabbricate / precompresse in calcestruzzo e acciaio, con una recente attenzione allo sviluppo di nuovi sistemi di costruzione sismici resistenti ai danni e di diaframmi e collettori a pavimento. Ha ricoperto il ruolo di Principal Investigator (PI) per oltre cinque milioni di dollari di ricerche finanziate dall’esterno, e ha oltre 80 pubblicazioni in riviste e relazioni a conferenze. Nella sua ricerca ha integrato la simulazione computazionale con esperimenti fisici, tra cui oltre 30 test strutturali su larga scala e tre test su tavolo di scuotimento su larga scala. I risultati di un progetto, cioè lo sviluppo di una nuova metodologia di progettazione per i diaframmi a pavimento in calcestruzzo prefabbricato, sono stati inclusi nelle Norme di carico ASCE 7-16 e nella Parte 3 delle Norme raccomandate per la progettazione sismica del 2015 per i terremoti nazionali (NEHRP) – Nuove costruzioni.
Ha vinto numerosi premi nazionali per la sua ricerca sui sistemi di pavimentazione prefabbricata, tra cui il Premio Charles Pankow per l’innovazione dell’American Society of Civil Engineers (ASCE) 2016, il Premio per la miglior contribuzione NEES al National Science Foundation (NSF) 2014 e Precast / Prestressed Concrete Institute (PCI) 2014 Premio di merito Leslie D. Martin, Martin P. Korn Awards 2009 e 2004, Premio Charles C. Zollman 2006 e Premio George D. Nasser 2004. Ha guidato squadre di ricognizione sismica ad Haiti e in Nuova Zelanda, ed è stato nominato borsista globale Fulbright degli Stati Uniti dal 2018-19.

Ufficio Comunicazione e URP
Università del Salento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 5 =