Ritengo importante rendere pubbliche queste mie considerazioni personali

0
118

Premettendo che non mi sono mai risparmiato, per amor di verità, di pronunciare critiche, pubblicamente anche e soprattutto, per le amministrazioni comunali che ho attivamente sostenute, ritengo importante rendere pubbliche anche queste mie considerazioni personali, non di certo provocatoriamente, ma solo per senso di obiettività.

Sono davvero contento che la attuale amministrazione abbia finalmente cominciato a valorizzare il Rione Residenziale; ritengo una bella azione quella di rendere gratuita la fruibilità del Wifi nel cuore del centro storico; sono allo stesso modo colpito dalla sensibilità avuta nei confronti delle parrocchie, impossibilitate a sostenere le spese per le misure di sicurezza che il Ministero ci ha giustamente imposte, e che ora saranno a carico del Comune.
Tuttavia, questo modo di fare politica, che molto ho apprezzato, è d’altro canto sporcato da un senso di voglia d’ apparire che invece non condivido. Mi è parso davvero inutile mettere in scena una nuova inaugurazione del Museo Della Preistoria, già inaugurato lo scorso anno dalla precedente amministrazione e alla presenza dell’Assessore Mino Natalizio, che oggi è oltretutto Assessore di maggioranza, presieduta da un sindaco che quando era consigliere lo accusava di essere a favore della “m***a in mare”. Non ci si venga a dire che non si è trattato di una una inaugurazione ma di un Open Day, perché utilizzare termini differenti spesso non rende meno evidente una situazione.
Bisogna essere intellettualmente onesti e dare gli onori a chi li merita, perché una situazione simile non è la prima volta che accade, era già successo di festeggiare come una vittoria propria l’apertura dell’asilo nido sito in via marinai d’Italia, inaugurato ad aprile 2016, e potuto ottenere grazie al mio impegno da consigliere provinciale e del Consigliere Regionale Sergio Blasi.
Questa amministrazione ha in verità goduto di molti passi avviati o compiuti dalla precedente, a cominciare dai locali, trovati belli e pronti, del chiostro dei carmelitani; per non parlare di quelli degli uffici della ex pretura, ultimati da altre amministrazioni, e per i quali il cambio di destinazione d’uso è stato ottenuto grazie all’impegno dell’ On. Federico Massa, che personalmente ha portato la questione dinanzi al Ministro di Grazia e Giustizia Andrea Orlando. Stessa sorte è toccata per l’ Acquario, e non resta che augurarci che domani l’amministrazione non decida di inaugurare ancora una volta la villa, o la fontana di Piazza Diaz.
Invece di vedere altre inaugurazioni di opere compiute da precedenti amministratori, sarei felice di vedere un impegno da parte della attuale amministrazione per dare inizio ad un recupero della località “pezzu ti li paiani” che seppur in possesso di privati, rappresenta una zona verde apprezzata da tutta la comunità, e potrebbe essere recuperata dopo un protocollo d’intesa con i legittimi proprietari. Allo stesso modo mi auguro che l’abbattimento dello scheletro di quello che sarebbe dovuto a suo tempo essere il “nuovo municipio” avvenga presto, ma con l’auspicio che siano già pronti i fondi per la riqualificazione della zona, altrimenti oltre al buon impatto visivo, che anche vuole la sua parte, questo adempimento gioverebbe solo a chi si occuperà della sua demolizione, e molto meno alla comunità. Sono dei suggerimenti che sento il dovere di dare.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × uno =