SEMI DI LEGALITÀ, LA LOTTA ALLA MAFIA CON L’ESEMPIO DEL “SINDACO PESCATORE”

0
48

Semi di Legalità è un’iniziativa interistituzionale di antimafia sociale finalizzata a divulgare una cultura fondata sulla lotta non repressiva all’illegalità e capace di contrapporsi alla cultura della violenza, della sopraffazione e del ricatto. L’iniziativa coinvolge, tra gli altri, la Regione Puglia, i Comuni di Nardò e Porto Cesareo e la Fondazione “Angelo Vassallo” e si terrà sabato 13 aprile presso l’istituto scolastico di via Piccinni a Porto Cesareo, con inizio alle ore 14:30. Per il Comune di Nardò parteciperà l’assessore all’Ambiente Mino Natalizio.
Il leitmotiv è la legalità, intesa come educazione alla corresponsabilità sociale, attraverso cui sviluppare la coscienza etica personale e comunitaria, favorire la rete dell’associazionismo per una legalità del “noi” e difendere i valori della Costituzione. Legalità, ma anche memoria e impegno, come azione formativa dalla forte valenza etica, affinché il ricordo sia vissuto come impegno civico e come stile di vita, da testimoniare ogni giorno e non come commemorazione retorica. I “Semi della Legalità” sono le persone che, nel riconoscere e condannare tutti i comportamenti illeciti, si dotano degli strumenti della conoscenza e delle virtù morali per incidere positivamente nel cambiamento sociale. Il forte valore simbolico dell’iniziativa del 13 aprile risiede proprio in questo: scuotere le coscienze, soprattutto nelle nuove generazioni, affinché possa germogliare vitale e rigoglioso il seme della legalità, per essere trasmesso alle future generazioni.
Il programma della giornata prevede l’esecuzione dell’inno di Mameli e i cori I corsari del veliero e I guardiani del faro, i saluti istituzionali e l’intervento di Dario Vassallo, il fratello di Angelo, il “sindaco pescatore” di Pollica (Salerno) ucciso la notte del 5 settembre 2010 da mani ancora ignote. Ci saranno poi alcune letture da parte di Ivan Raganato e Ornella Castellano tratte dal libro di Dario Vassallo Il sindaco pescatore. Quindi i canti Heal the world e We are the world. Per rendere più tangibile questo impegno di responsabilità individuale e collettiva, ci sarà poi un momento dedicato alla piantumazione dei semi del giglio marino che la Fondazione ha assunto come simbolo di legalità e di tutela ambientale, anche per i benefici della sua azione anti-erosione dei litorali sabbiosi, dimostrata da diversi studi. Dario Vassallo guiderà il corteo che dalla scuola si sposterà alla spiaggetta del paese per la piantumazione dei semi del giglio marino. È prevista la partecipazione dei familiari di alcune vittime pugliesi delle mafie.

Ufficio stampa Comune di Nardò

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 + quindici =