Telecamera in aula coperta dal nastro adesivo? Una bugia!

0
17

L’ultimo degli “indimenticabili” comizietti di Lorenzo Siciliano temo rasenti il ridicolo. Il consigliere Pd, infatti, ha postato una foto della webcam installata nella nostra aula consiliare per la ripresa dei lavori del Consiglio e, in riferimento alla seduta del consiglio di ieri, ha denunciato la copertura dell’obiettivo, a suo dire architettata dalla maggioranza per impedire la ripresa dei lavori.

Censura, censura! La fantasiosa e assolutamente falsa affermazione sarebbe giustificata, secondo la sua surreale ricostruzione, dall’importanza dei contenuti della seduta, in particolare la questione “Sarparea”, a suo dire particolarmente scomoda per l’attuale maggioranza cittadina. Come se nel 2017 bastasse oscurare la ripresa di una seduta del Consiglio comunale per coprire, censurare, impedire ai cittadini di conoscere le cose di palazzo.

Colgo l’occasione per chiarire: la webcam era ed è funzionante, non sono state effettuate alterazioni di nessun genere rispetto alle condizione di funzionamento abituale. Il nastro adesivo (immortalato dal consigliere) è un’installazione aggiuntiva sul fissaggio della telecamera, presente da sempre. Inutile dire che lo stesso nastro adesivo non copre l’obiettivo e la registrazione è stata effettuata regolarmente. Inoltre, com’è noto, la diretta streaming è assicurata per le sedute ordinarie del Consiglio, mentre per Question Time, sedute di commissioni e altro non è prevista. Ad ogni buon conto, il comma 13 dell’art. 46 del Regolamento del Consiglio comunale permette a ogni cittadino di ottenere copia della registrazione, comunque disponibile sul canale You Tube del Comune (https://www.youtube.com/watch?v=kmjjfW310co).

Siciliano, se è in buona fede, si dimostra ancora una volta politicamente inopportuno e tecnologicamente impreparato. Peccato che il suo quarto d’ora di celebrità passi da queste sciocchezze, dalla diffusione di fake news alla quale si prestano i soliti siti che danneggiano l’immagine della Città, e non da contributi concreti e utili alla vita amministrativa.

Andrea Giuranna
Vicepresidente del Consiglio comunale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 5 =