…una serata emozionante: Giulio Rocca su Rai1

0
351

E’ stata una serata con il cuore colmo di emozione, pronto lì, quasi a scoppiare al di qua dello schermo, per le storie ascoltate, per gli occhi dei bambini e le testimonianze delle famiglie attraversate dall’esperienza della malattia. Musica e messaggi, parole profonde e racconti di vita da lasciare l’animo spalancato, aperto a nuove boccate d’aria, a speranze tenaci e prospettive incoraggianti. Una serata quella trasmessa su Rai1 che ha suscitato riflessioni profonde davanti al cammino storico e umano, di accoglienza verso piccoli pazienti, come quello percorso dall’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma. La struttura ha festeggiato 150 anni dalla fondazione, tempo in cui molte vite sono state salvate, molte famiglie supportate e molte storie sono state illuminate dall’attenzione e la cura verso gli altri.
L’evento “Una serata di stelle per il Bambin Gesù” ha visto la partecipazione di vari artisti che hanno tradotto in musica messaggi positivi e valori eterni come l’amore, la vita, l’altruismo, il coraggio.
Tra i musicisti dell’orchestra ha suonato il batterista neretino Giulio Rocca che ha accompagnato con il suo inconfondibile ritmo i brani musicali di Alessandra Amoroso, Francesco Renga, J-Ax, Mahmood, Rovazzi e di altri cantanti ospiti. La diretta ha regalato a Nardò immagini e suoni intensi del giovane batterista, all’interno della suggestiva cornice della splendida Aula Paolo VI della Città del Vaticano. Ancora una volta la musica, come la solidarietà e l’impegno sociale, ci ha fatto sentire parte di un’unica realtà, di un mondo che può diventare migliore per tutti, canzone anche per chi soffre.

Rosi Fracella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × due =