Il Presidente di Italia Liberale Cristiana avv. Fabio Campese, a difesa dei bambini ricorda al Ministro Luigi Di Maio una delle chiacchiere promesse alla città di Taranto

Tante belle parole e promesse raccontate sulle piazze, come troppo spesso è successo, in particolar modo su
quella di Taranto, ove il Ministro Luigi Di Maio assicurava alla popolazione della città di Taranto che avrebbe
risolto il problema dell’inquinamento riducendo in modo esemplare le emissioni delle polveri.
Sempre a suo dire, avrebbe vigilato sull’operato di chi doveva ripristinare le zone a rischio a causa
dell’inquinamento prodotto dall’ex Ilva.
Avrebbe anche salvaguardato la sicurezza e la salute delle persone che morivano e continuano a morire in
quella fabbrica, senza tener conto dei bambini colpiti ancora oggi da questa terribile malattia chiamata
leucemia.
Dopo le sue promesse, rimaste solo promesse, la mortalità di quei bambini è aumentata fino ai 19 anni.
Quanti bei propositi e quante belle parole spese dall’ Egregio Ministro Luigi Di Maio e proprio in considerazione
del suo considerevole impegno, La invito, con le stesse modalità con cui Lei e i suoi componenti del Movimento
avete chiesto i voti per un cambiamento mai avvenuto, a tornare nella città di Taranto ed a spiegare a quei
bambini che fine hanno fatto le sue assicurazioni.
Ministro Di Maio, non ci interessano i problemi interni al M5S, i bambini di Taranto attendono i fatti non solo le
promesse!!

ITALIA LIBERALE CRISTIANA
Ufficio Stampa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here